Gli esercizi che tutti dovrebbero fare e in pochi fanno

Molto spesso mi capita di vedere da chi frequenta le palestre e anche dagli addetti ai lavori che si trascurino gli ESERCIZI FONDAMENTALI utilizzando come scusa che fanno male o che sono inutili.

La realtà è che sono esercizi molto impegnativi e che richiedono tempo e applicazione da parte sia di chi si allena sia dei trainer per insegnare e imparare la giusta tecnica di esecuzione.

Gli esercizi fondamentali (stacchi, squat, panca piana, military press, rematore con bilanciere e trazioni alla sbarra) dovrebbero essere sempre il fondamento da cui partire per creare un buon programma di allenamento sia per UOMINI sia per DONNE.

I fondamentali hanno un movimento più vicino alla realtà quotidiana (es. lo squat simula il movimento per sedersi) hanno una maggior influenza sulle catene cinetiche ampie e coinvolgono anche i muscoli stabilizzatori (es. stacchi da terra) e facendo lavorare tutti i muscoli del corpo in maniera fisiologica sono sicuramente più allenanti a livello propriocettivo e coordinativo portando anche a un miglioramento della nostra postura.

Gli esercizi fondamentali se eseguiti perfettamente aumentano la forza, favoriscono la naturale produzione ormonale (testosterone e gh) e hanno nell’UOMO un effetto di aumento di crescita muscolare di tutto il corpo a causa del notevole impegno che richiedono per essere eseguiti.

Nella DONNA, essendo geneticamente meno predisposta all’accrescimento muscolare il risultato sarà una tonificazione muscolare che le donerà un aspetto tonico; pensiamo agli effetti che possano avere eseguire stacchi e squat su gambe e glutei.

I fondamentali contribuiscono anche a PERDERE GRASSO favorendo al tempo stesso l’attivazione di fibre muscolari necessarie per il mantenimento della massa magra.

Sono esercizi che hanno una tecnica di esecuzione che richiede più tempo per l’apprendimento e devono essere eseguiti con tecnica perfetta; qualunque esercizio, anche quello apparentemente più banale farà male alla schiena e articolazioni se eseguito con tecnica imprecisa e non corretta.

Per concludere vorrei aggiungere a quanto detto il TRX che considero estremamente utile in un programma di allenamento per i suoi effetti sui muscoli stabilizzatori e per il fatto di esser estremamente allenante a livello propriocettivo coordinativo e muscolare.

Personal Trainer Dott. Graziano Noviello

Annunci